L’anno solare finisce a Novembre quando inizia FieraCavalli a Verona

Sono emozionato. L’emozione mi pervade ogni anno dopo la fine della stagione estiva e il pensiero vola subito verso Fiera Cavalli 2019, quest’anno tornata alla sua data tradizionale. Dal 7 al 10 novembre sarò a Verona, un’altra volta. Ma prima di partire bisogna pensare all’alloggio. Bisogna cercare il solito b&b o alberghetto che risponda alle mie esigenze. Devo decidere come arrivarci a Verona. In Veneto dal profondo sud, da Otranto. In fondo sono solo 1000 km o poco più. Ogni anno sempre lo stesso dilemma: auto? In fondo sono solo 9 ore di viaggio. Moto? Neanche a parlarne. Cavallo sarebbe trionfale arrivarci con Surprise, il mio stallone Paint, sarebbe una festa più che un viaggio anche perché potrei avvalermi del progetto Horse Friendly avviato proprio da FieraCavalli e Veronafiere per trovare le attività e i servizi che aderiscono all’iniziativa. Sfortunatamente a piedi, secondo Google Maps sono necessarie ben 194 ore e a cavallo non oso pensarci. Autobus oppure treno (più di 10 ore di viaggio) o meglio l’aereo? Peccato non ci sia il teletrasporto altrimenti sarebbe comodo usare quello insieme al mio amico quadrupede. Ci sono anni che ho optato per l’auto ma è stato veramente stancante, altri anni sono salito in aereo ed è stato stancante pure quello, soprattutto superare tutti i controlli a terra. Non so. Forse quest’anno sarà la volta del treno. FieraCavalli Verona, per me, uomo di cavalli, rappresenta il punto di arrivo annuale, come un atleta che si posiziona sulla linea di partenza pronto a scattare allo sparo. FieraCavalli mi carica di una ventata di freschezza e di novità, nonostante abbia ben 121 anni. Per me l’anno solare finisce a Verona, un mese prima degli altri comuni mortali e da Verona riparto con entusiasmo che si consuma durante l’anno e che si ricarica a Verona, ogni anno.

Lucio Cetra

logo

Related posts

Hobby fatale per un pensionato: si recide un’arteria con la motosega e muore

Hobby fatale per un pensionato: si recide un'arteria con la motosega e muore

Un 67enne di Calimera, pensionato, stava potando i suoi alberi di olivo quando la motosega ha deciso il suo futuro. Per cause ancora da chiarire il pericoloso attrezzo a scoppio gli ha reciso l'arteria radiale del polso sinistro. L'uomo non ha fatto nemmeno in tempo a chiedere soccorso che è...

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE Si svolgerà dal 11 al 13 ottobre il 26° Meeting dei Due Mari, Raduno Internazionale di Auto Storiche organizzato dal Salento Club Auto Storiche di Lecce e da Caroli Hotels. L’evento vedrà la partecipazione di circa 45...

Da pale di fico d’India a pregiati agrimobili. La storia di Marcello Rossetti a Cernobbio

Da pale di fico d'India a pregiati agrimobili. La storia di Marcello Rossetti a Cernobbio

Dai mobili di fichi d’india alle bambole e bomboniere con la lana di pecora che da rifiuto speciale diviene anche materiale pregiato per occhiali contadini all’ultima moda, anche dalla Puglia arriva un contributo importante all’economia circolare, il cui valore sale a 88 miliardi in Italia...

Leave a comment