Quasi ogni giorno la Guardia di Finanza scova un evasore totale. C’è anche un sito

Non passa giorno che non si legga su internet o sulla stampa cartacea di qualche ‘povero’ disgraziato che tenti di nascondere i proventi del proprio lavoro al fisco. È notizia di oggi, fresca di giornata, che la Compagnia della Guardia di Finanza di Lecce ha eseguito una verifica fiscale nei confronti di una ditta individuale che esercita attività di sistemazione di parchi e giardini, scoprendo l’omessa dichiarazione di ricavi per circa 486 mila Euro, I.V.A. per circa 110 mila Euro, ritenute IRPEF per 15 mila euro, ritenute previdenziali ed assistenziali INPS per 26 mila euro e contributi e premi INAIL per 5 mila euro. Denaro non versato in cinque anni di attività dal 2009 al 2013. Ovviamente l’azienda sottoposta a controllo si è “guadagnato” il titolo di “Evasore totale”. Due giorni fa, 11 marzo, un altro evasore totale è stato intercettato dalle fiamme gialle a San Giorgio Ionico, in provincia di Taranto. Nella cittadina tarantina dopo una verifica nei confronti di un’impresa operante nel settore dell’edilizia si scoperto che questa era completamente sconosciuta al fisco poiché dal 2008 al 2012 l’impresa ha omesso di presentare le prescritte dichiarazioni tributarie, sottraendo I.R.A.P. per circa 2,9 milioni di euro, evitando di versare I.V.A. per circa 65 mila euro e ritenute previdenziali ed assistenziali per 11 mila euro.

E ancora il giorno della festa della donna, 8 marzo, la polizia tributaria di Lecce ha scoperto che una ditta operante nel settore dello smaltimento dei rifiuti aveva nascosto al fisco ricavi per 6 milioni e 100 mila euro, evadendo l’I.V.A. per oltre 640 mila euro ed omettendo il versamento di ritenute IRPEF per oltre 100 mila euro.

In Italia la pressione fiscale ha largamente superato la soglia del 50% mettendo in ginocchio industrie, piccole e medie imprese e artigiani. Con l’aggravarsi della crisi economica chi paga le tasse sono solo coloro che non ne possono fare a meno, chi ha le cosiddette trattenute in busta paga. Chi può evade le tasse, e ormai, quelli che pagano i balzelli sanno benissimo che i denari che affluiscono verso lo stato non pagheranno mai quei servizi essenziali come sanità e scuole. Dal 2008 opera un sito evasori.info dove è possibile denunciare, virtualmente, gli evasori. Internet al servizio del fisco.

La Redazione

logo

Related posts

Hobby fatale per un pensionato: si recide un’arteria con la motosega e muore

Hobby fatale per un pensionato: si recide un'arteria con la motosega e muore

Un 67enne di Calimera, pensionato, stava potando i suoi alberi di olivo quando la motosega ha deciso il suo futuro. Per cause ancora da chiarire il pericoloso attrezzo a scoppio gli ha reciso l'arteria radiale del polso sinistro. L'uomo non ha fatto nemmeno in tempo a chiedere soccorso che è...

L’anno solare finisce a Novembre quando inizia FieraCavalli a Verona

L'anno solare finisce a Novembre quando inizia FieraCavalli a Verona

Sono emozionato. L’emozione mi pervade ogni anno dopo la fine della stagione estiva e il pensiero vola subito verso Fiera Cavalli 2019, quest’anno tornata alla sua data tradizionale. Dal 7 al 10 novembre sarò a Verona, un’altra volta. Ma prima di partire bisogna pensare all’alloggio. Bisogna...

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE

XXVI MEETING DEI DUE MARI GALLIPOLI – SANTA MARIA DI LEUCA 11 – 13 OTTOBRE Si svolgerà dal 11 al 13 ottobre il 26° Meeting dei Due Mari, Raduno Internazionale di Auto Storiche organizzato dal Salento Club Auto Storiche di Lecce e da Caroli Hotels. L’evento vedrà la partecipazione di circa 45...

Leave a comment